Sterminata famiglia a San Fele

Ha ucciso la moglie, i due figli e poi si è sparato. Una tragedia vera e propria, una famiglia sterminata. Teatro della vicenda di cronaca è San Fele (Potenza), in località Difesa, alla periferia del paese. L’uomo, che aveva 65 anni, ha ucciso moglie di 57 anni e i due figli di 32 e 27 anni, con una pistola calibro 38 regolarmente detenuta, poi ritrovata dai Carabinieri.
Il capo famiglia, Vito Tronnolone, viveva in Toscana, a Lastra in Signe (Firenze), e da qualche giorno era tornato in Basilicata per un periodo di vacanza. Alla base dell’insana decisione di fare una strage, pare, le condizioni di uno dei figli, che lui sopportava con molta fatica. Prima di suicidarsi, l’uomo ha telefonato alle sorelle, che vivono in Toscana, dicendo loro: “Ho ammazzato tutti, ed ora mi ammazzo io”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *