Supersano, giunta comunale multata per aver violato le disposizioni anti-Covid durante le celebrazioni del Venerdì Santo

“Mi dispiace e mi addolora che la solennità religiosa del Venerdì Santo possa essere stata messa in secondo piano da questa vicenda che nasce da un grande equivoco di fondo. Si è trattato di un gesto dettato più dal cuore e dalla mente”. E’ il commento, via Facebook, del sindaco di Supersano, Bruno Corrado, che durante le celebrazioni del Venerdì Santo è stato multato con altre 13 persone dell’amministrazione comunale per la violazione dei divieti per il contenimento del Coronavirus.
I rappresentanti del comune erano in Piazza IV Novembre, all’esterno della chiesa di San Michele Arcangelo, quando sono arrivati i carabinieri e hanno sanzionato tutti, compreso il parroco, con un’ammenda di 400 euro a testa.
“Ero all’esterno della chiesa con assessori e consiglieri di maggioranza e opposizione, per rappresentare tutta la comunità. – ha detto il primo cittadino – Non c’erano capannelli, né abbiamo favorito la partecipazione di altri cittadini. La partecipazione alla benedizione aveva l’intento di rivolgere una preghiera e di affidare la nostra e tutte le comunità afflitte dalla pandemia alla solenne intercessione di Gesù Cristo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *