Svelato il vincitore del Matera International FICTS Festival

E’ Lixeira Dance a vincere la prima edizione del Matera International Ficts Festival. La giuria ha premiato il lavoro che ha puntato sulla solidarietà e l’ironia attraverso immagini girate direttamente da ragazzi del Mozambico in una discarica di Maputo grazie ad un progetto umanitario di Roberto Galante, che ha curato la regia del cortometraggio. Il video premiato sarà presentato anche nella tappa finale del World Ficts Challenge in programma a Milano dal 28 ottobre al 2 novembre 2011. La giuria del Matera International Fict Festival era composta da tre registi materani: Antonio Andrisani, Vito Cea e Geo Coretti. Assenti per altri impegni professionali Giuseppe Marco Albano, il giovane regista di Bernalda in corsa per il David di Donatello con il suo corto “Stand by me” e Michele Buono. Hanno ritirato il premio la mamma del regista Roberto Galante, Maddalena Latorre e Antonio Tricase, presidente dell’associazione Basilicata-Mozambico attiva a Matera e impegnata già dal 2008 in un progetto umanitario che intende avviare al lavoro i ragazzi di Maputo che ogni giorno sono costretti a recarsi presso la discarica per recuperare cibo e materiali riciclabili. Il video che ha ottenuto il prestigioso riconoscimento della giuria è stato realizzato proprio dai ragazzi del Mozambico e diretto da Roberto Galante, architetto materano che si è trasferito a Firenze ma che è rimasto legato alla sua città proprio in virtù di questa collaborazione con l’Associazione Basilicata-Mozambico, che ha la sua sede presso la parrocchia di San Rocco. Lixeira Dance è stato preferito a “The Referee”, mediometraggio diretto da Mattias Low con sottotitoli in inglese di 28 minuti che documenta la vita di un arbitro svedese che risiede con la sua famiglia in un bosco, posto incantevole e incontaminato, ed il materano “Missing”, diretto da Gianfranco Fontana, salito di recente alla ribalta dei media nazionali grazie ai suoi corti supercliccati su Youtube: Inception, Italiani! e Processo Ruby. Il riconoscimento previsto per Giancarlo Fontana, impegnato a Roma con Sky, è stato ritirato dal fratello Pier Francesco. Il premio giornalistico Sport for Peace, promosso in collaborazione con Ussi e SassiLive.it è stato assegnato alla TGR di Basilicata per il video “Tifo educato”, realizzato dalla classe III G della scuola media Torraca di Matera. Il video è stato trasmesso all’interno del contenitore “Buongiorno Regione” nell’ambito di una rubrica che ha coinvolto le scuole. Il premio giornalistico è stato assegnato da Oreste Lo Pomo, caporedattore della TGR Basilicata, coinvolto dai due conduttori, il giornalista Michele Capolupo di SassiLive.it e l’attrice ischitana Lucianna De Falco, per assegnare il riconoscimento al professore Carlo Abbatino, che ha ritirato la targa della Torraca. Durante la cerimonia il caporedattore della TGR Basilicata ha avanzato la proposta di ripetere l’iniziativa che unisce sport e televisione attraverso una rubrica denominata “La scuola racconta lo sport”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *