Basilicata, Pietro Simonetti su morte operaio immigrato

“Uno scarno lancio di agenzia dà notizia della morte di un operaio originario del Ghana a Tito scalo, in una casa messa a disposizione dal suo datore di lavoro. Un ragazzo di 27 anni già richiedente asilo con regolare permesso di soggiorno ottenuto dopo i relativi procedimenti amministrativi. La causa del decesso: il monossido di carbonio sprigionato da una stufa”.

Leggi tutto