Basilicata, al via i test per il tumore al seno e ovaio

L’assessore Leone: “L’individuazione di questa alterazione genetica in un determinato soggetto ci consente di estendere il test nei confronti dei suoi familiari sani, magari inconsapevoli di essere portatori della stessa mutazione, prima che possa svilupparsi un carcinoma dell’ovaio o della mammella correlato proprio al fattore ereditario”.

Leggi tutto