Taranto, 26enne si suicida per amore

Un 26enne si è ucciso a Taranto lanciandosi dal parapetto del lungomare, all’altezza del monumento al marinaio. Il giovane, dopo aver scavalcato la ringhiera, è finito sulla banchina sottostante. A scoprire il cadavere sono stati alcuni passanti, che hanno allertato le forze dell’ordine. Dai primi esami del medico legale, sembra che la morte risalga alla notte scorsa. Il 26enne ha lasciato una lettera in cui ha spiegato che il suo gesto sarebbe da collegare ad una delusione d’amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *