Taranto, approvata la costituzione delle commissioni consiliari

Con ventuno voti a favore ed otto astenuti il consiglio comunale di Taranto ha approvato la costituzione delle commissioni consiliari. Hanno scelto la via dell’astensione non solo i consiglieri di opposizione Antonio Cannone (Taranto nel cuore), Vincenzo Fornaro (Taranto Respira), Massimo Battista e Francesco Nevoli (Movimento 5Stelle), ma anche quelli di maggioranza Piero Bitetti (Taranto Futuro Prossimo), Gianni Cataldino e Gina Lupo (Taranto Bene Comune) e Michele De Martino (Partito democratico). La posizione espressa dai quattro esponenti della maggioranza è il segno del primo scricchiolìo tra le forze del governo cittadino dopo le scelte del sindaco, soprattutto per la formazione della giunta, che non hanno accontentato tutti. Il malumore del gruppo che fa riferimento a Bitetti era già emerso nei giorni scorsi con la richiesta di azzeramento dell’esecutivo, mentre il disappunto di De Martino, presidente uscente della commissione Affari generali, si è manifestato durante i lavori dell’aula di ieri. Il sostituto di De Martino sarà la sua giovane collega di partito Federica Simili, mentre Floriana De Gennaro (La Scelta) svolgerà il ruolo di vice.
Sul tema, lo stesso De Martino è stato chiarissimo: “C’è stata una sottovalutazione delle competenze e dell’esperienza per rispendere a logiche politiche”. Per De Martino, tuttavia, si apre adesso la possibilità di ricevere una delega extra giunta, probabilmente alla Polizia municipale o in alternativa all’Istruzione.
È stato proprio il sindaco Rinaldo Melucci, in apertura di seduta, a sottolineare l’importanza del lavoro svolto in passato dal consigliere, annunciando che “l’Amministrazione troverà certamente il modo per valorizzare le sue competenze e la sua esperienza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *