Taranto, identificati gli autori dei disordini in città in occasione della visita di Salvini

La Polizia ha identificato e denunciato 11 persone che la sera del 19 febbraio hanno provocato disordini in occasione della visita di Salvini nel capoluogo jonico. Numerosi i reati contestati: adunanza sediziosa, lancio di fumogeni, travisamento in pubblica manifestazione e violenza privata. Il gruppo per non dare nell’occhio si allontanò dalla manifestazione, vicino all’albergo luogo dell’evento, per posizionarsi in una strada limitrofa, alcuni con i volti mascherati. Addirittura qualcuno che stava facendo video col cellulare fu malmenato. Andato via Salvini, erano stati lanciati oggetti contro le forze dell’ordine, tra cui fumogeni e una bomba carta che danneggiò un’auto parcheggiata nelle vicinanze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *