Taranto: sequestrata azienda che smaltiva rifiuti speciali

Un terreno agricolo di 5 ettari è stato posto sequestro, dai militari della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Taranto, nell’ambito di indagini nei confronti di società per il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti speciali. I finanzieri hanno sequestrato anche un’area adibita al parcheggio, di 4mila mq, un magazzino ed una condotta in cemento. In particolare, l’attenzione della Guardia di Finanza si è concentrata nei confronti di un’azienda specializzata che aveva costituito: un centro revisione veicoli, un’azienda di gestione e vendita di prodotti chimici nonché di smaltimento di rifiuti speciali.

Grazie alle ricognizioni aeree effettuate con gli elicotteri della Sezione Aerea di Bari, i militari sono riusciti ad individuare una condotta cilindrica lunga 200 metri, quasi interamente cementata, che si immetteva direttamente sui terreni esterni ed adiacenti all’azienda, dove si è rilevato un consistente sversamento di liquido oleoso. L’intervento immediato del personale appartenente all’Arpa Puglia, che collabora attivamente con la Guardia di Finanza anche grazie ad una specifica convenzione stipulata, ha permesso di effettuare, con immediatezza, i campionamenti del liquido inquinante per le successive analisi tossicologiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *