Nuovo tassello in Svizzera per Matera2019

“Nella sede del Consolato generale italiano di Zurigo, alla presenza del console generale, Giulio Alaimo, del presidente del Comites Luciano Alban, della circoscrizione consolare di Zurigo, della direttrice dell’Istituto Italiano  di Cultura in Svizzera, Licia Coffani, dei componenti del Cgie in Svizzera Maria Bernasconi e Paolo Da Costa, dei rappresentanti delle Associazioni Lucane in Svizzera, della Federazione Lucana e dello Sportello Basilicata in Svizzera, con il patrocinio gratuito del Consolato generale di Zurigo abbiamo è stato aggiunto un nuovo tassello al nostro lavoro di Ambasciatori lucani nel mondo nel veder realizzato con particolare soddisfazione ed ammirazione il grande poster di Matera Capitale della Cultura 2019”. A darne notizia il responsabile dello Sportello Basilicata, Giuseppe Ticchio.
“E’ stata una cerimonia sobria ma molto significativa – ha detto Ticchio – come dimostrato dalle parole del Console che ha ben sottolineato l’importanza dell’iniziativa, ribadendo il sostegno all’evento da parte del Consolato ed affermando che Matera dal rappresentare quasi una ‘vergogna italiana’ è giunta ad essere patrimonio dell’Unesco prima e Capitale della Cultura 2019 poi’. Questa giornata sarà ricordata negli annali – ha continuato Ticchio – che ha inteso riprendere una frase tipica del passato secondo cui la Basilicata ha un solo torto, vale a dire quello di essere poco conosciuta. Questa ulteriore iniziativa – ha concluso – ha il precipuo compito di contribuire fattivamente ad una inversione di rotta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *