Teatrando al Di Cagno con ‘Parcheggio a pagamento’

Non è una banalità affermare che gli anziani siano una risorsa importante per la comunità. Oggi giorno, visti i dati, sono tanti e in buona forma. Anche per tali ragioni, rappresentano un patrimonio di competenza ed esperienza al servizio della collettività. Venerdì 6 marzo, presso il Teatro Di Cagno di Bari, l’associazione Teatrando porterà in scena lo spettacolo “Parcheggio a pagamento”, commedia brillante, in due atti, di Italo Conti, con la regia di Tina Benedetti, che fissa l’attenzione dello spettatore sugli anziani. L’associazione Teatrando, nata nel 2012, con lo scopo di promuovere il teatro e di divertirsi oltre che divertire, dopo il gran successo de “L’importanza di chiamarsi Ernest”, torna sul palco con un lavoro che vuole suscitare la risata, ma al contempo far riflettere sulla condizione degli anziani, per i quali sembra non ci sia più posto nella nostra società caratterizzata ormai dalla fretta e dalla corsa al lavoro e all’efficienza.
“Le ragioni per le quali abbiamo deciso di portare quest’opera in scena – ha spiegato Binetti – sono varie. Innanzitutto il tema degli anziani, poi il contesto, che ti fa vivere le situazioni paradossali delle case di riposo e non ultimo il modo in cui viene affrontata la tematica, ridendo. Questo è il modo migliore per far comprendere le necessità degli anziani di oggi”.
I protagonisti di questa divertente commedia sono ospiti di una fatiscente casa di riposo e affrontano con coraggio e leggerezza il passare del tempo in un luogo che non è poi così confortevole e accogliente, soprattutto quando non lo si è scelto, ma vi si è stati “parcheggiati” dalla famiglia. Ma Dante, uno dei due, grazie all’aiuto dell’amico fidato di stanza Tano, riuscirà a capovolgere la situazione.
“La casa di cura è definita parcheggio proprio perché queste persone vengono portati qui a volte contro la loro volontà e quindi abbandonati a pagamento. Ciò nonostante i protagonisti riescono a sopravvivere, in maniera non felice, ma serena”. Sul palco si esibiranno Antonio Salomone, Fiore De Martino, Valeria Iannone, Francesca Di Cagno, Rita Martinelli, Filli De Leonibus, Franco Ricci e Fiore De Martino. Le scene sono a cura di Franco Ricci, Fiore De Martino e Antonio Salmone. Le musiche sono state scelte dalla stessa regista.
“Ho spaziato parecchio. Ho inserito brani di musica classica come quelli di Beethoven e canzoni più attuali, che si legassero alla trama, come ‘Soldi soldi’ di Curtis perché si capisce che con i soldi si può avere tutto e ‘Che freddo fa’, perché all’inizio il protagonista si congela nella sua camera. Le musiche le ho scelte abbastanza leggere, sempre per esorcizzare il problema”.
Teatro Di Cagno – C.so A. De Gasperi 320 – Bari
Infoline: 3470422710
Inizio spettacolo: ore 20:45;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *