Teatro Duni : il Segretario Generale del Comune di Matera smentisce le dichiarazioni del Sindaco sig. Raffaello De Ruggeri

E’ facile essere un metronomo sulle vicende del Teatro Duni, con il caro  Sindaco di Matera il  sig. Raffaello De Ruggieri, considerando le sue molteplici fantastiche dichiarazioni: ci riferiamo ad esempio all’ultimo comunicato stampa del primo cittadino di Matera  apparso ieri  19  giugno 2018  che abbiamo letto   con rinnovato stupore. De Ruggieri infatti  due giorni prima dell’udienza che si terrà davanti al Tribunale di Matera il 21 giugno  per la eventuale dichiarazione di fallimento della E.R.Teatro Duni srl , surrogandosi impropriamente agli organi tecnici e gestionali dell’Amministrazione Comunale  sostiene  ancora che il Comune di Matera  vuole acquistare il Teatro Duni e che sta trattando legittimamente con il liquidatore della E.R.Teatro Duni srl, tale rag. Carmelino Scalise
Il Sindaco in realtà  parla come si trattasse di un privato cittadino  in assenza di qualsiasi vincolo, delibera e di qualsiasi attività  istruttoria degli organi competenti
Addirittura si arroga il diritto di stabilire chi sia il legittimo rappresentante della controparte in presenza di una sua recente revoca assembleare dello stesso del 20 marzo 2018   e di una situazione giuridica prefallimentare tutt’altro che chiara e soprattutto in presenza di una delibera dei soci della E.R Teatro Duni srl del 1 aprile 2017  cha all’unanimità del capitale sociale  ha già rigettato qualsiasi eventuale proposta di acquisto nei termini rappresentati dal sindaco di Matera
La verità è che l’Amministrazione Comunale di Matera  nei suoi organi competenti , a seguito di Istanza di Accesso agli Atti  formulata dallo scrivente,  in qualità di legale rappresentante della Navona srl socio e Conduttore del Teatro  Duni   ha risposto nella persona del “” Segretario Generale”” spiegando  che non e’ stata  avviata alcuna procedura per la presunta acquisizione e compravendita del Teatro Duni .
Il  Segretario Generale sulle richiesta di accesso agli atti risponde e dichiara “di non essere in grado di fornire alcun apporto partecipativo dal momento che non è a conoscenza di alcuna attività afferente l’oggetto”
Il Segretaio Generale del Comune di Matera ha pertanto di fatto smentito le  continue e contrastanti dichiarazioni del  suo Sindaco il sig. Raffaello De Ruggieri
Nasce prepotente l’interrogativo sul perché  il Sindaco abbia assunto tale atteggiamento ignorando la espressa volontà dei soci della Teatro Duni srl  e rischiando di trascinare l’Amministrazione Comunale in una procedura totalmente illegittima che potrebbe essere produttiva di   contenziosi di notevole rilevanza a spese dei cittadini
Si debbono  rilevare tra l’altro  le dichiarazioni  non omogenee del Sindaco il quale prima sostiene di essere pronto a stipulare l’acquisto  del Teatro e di aspettare solo la data del compromesso come  se tutta le procedura fossero state già  espletate  e  persino espressa   la volontà del Consiglio Comunale  e poi  con l’ultima dichiarazione sostiene che  invece c’è ancora solo l’intenzione del Comune ma che  la proposta non è stata neanche presentata alle preposte commissioni. Anche su questo comportamento  nascono perplessità e interrogativi
Il sig De Ruggeri  inoltre  invece di rispondere come per legge ed  ufficialmente alle PEC degli avvocati di Carnovale  ed alle interrogazioni pubbliche locali  si limita semplicemente  ad attaccare sui giornali  il prof. Giovanni Carnovale affermando il contrario di quanto dichiarato dal   proprio Segretario Generale Comunale e non rispondendo ad alcuna delle questioni poste da Carnovale giustificando cosi il sospetto orami confermato da anni  dello stesso Carnovale che il  problema del Teatro Duni  non si risolverà mai con l’aiuto del Comune di Matera
Da un altro punto di vista e  sempre riguardo all’ultimo comunicato del Sindaco, Giovanni Carnovale è costretto a  puntualizzare che il  Sindaco  è  fortunatamente un estraneo alla famiglia Andrisani  e quindi non può   conoscere  più del nipote di Antonio Andrisani  la vera storia di questo teatro e  di quanto il nonno tenesse al suo sogno di un  teatro quale  Agorà cittadina del dopoguerra
Il De Ruggeri,  quando parla di Antonio Andrisani,  dovrebbe  esprimersi   con più  garbo   e non raccontare storie sconosciute. Il sindaco dovrebbe portare più  rispetto a   chi nel 1949 ha concretizzato un suo sogno per Matera e non ha fatto  solo chiacchiere
Il  sindaco di Matera il sig De Ruggieri dovrebbe limitarsi   tracciare la linea politica e lasciare al loro lavoro gli  organi tecnici deputati ai pareri di fattibilità  e di congruità, raccordarsi con il proprio Segretario Comunale    nonché  lasciare ai legittimi proprietari le loro libere decisioni

 Giovanni Carnovale anche per conto della Navona srl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *