Il Terronista in concerto ad Atella (Pz)

Dopo il successo della presentazione del suo nuovo EP, “Le ballate del Terronista”, avvenuta lo scorso 27 dicembre, Diego Capece in arte Il Terronista, terrà il primo concerto del suo nuovo tour 2015 il prossimo sabato 31 gennaio presso il Civico 130 (Corso Papa Giovanni XXIII – ore 22:00) di Atella (Pz). Durante l’evento, oltre agli inediti contenuti nel nuovo disco in uscita il prossimo 12 marzo e realizzato attraverso Musicraiser (la maggiore piattaforma italiana per il crowfunding musicale), saranno eseguiti anche i brani del precedente progetto discografico, Jake Moody.
Diego Capece, cantautore e leader di questo nuovo progetto musicale, si presenta con il suo primo EP (dopo l’esordio del 2012 con il concept album “Libertà di espressione”): un album composto da brani in cui la tradizione musicale lucana e del Meridione si presta ad essere veicolo per una sorta di inno per il riscatto di un’intera generazione di suoi conterranei.
FORMAZIONE
Diego Capece “Il Il TerroNista” – voce e chitarre
Massimo Catalano – chitarra, ukulele e mandolino
Domenico Carabotti – tastiera, basso e cori
Giovanni Catenacci – sax e clarinetto
Danilo Turi – batteria
LINK UTILI
Facebook: https://www.facebook.com/ilterronistaJM
Youtube: https://www.youtube.com/channel/UC2DD-eQqNcGNeOyzn8ddJbw
Twitter: https://twitter.com/IlTerronistaJM
BIOGRAFIA
Il TerroNista nasce dalle ceneri di Jake Moody, fino alla fine del 2014 nome d’arte di Diego Capece, cantautore e chitarrista lucano.
Mescola diversi elementi che creano una sintesi tanto familiare quanto originale; una musica folk-rock combinata a ritmi mediterranei, popolari, fanno da cornice ai suoi testi, spesso semplici, ma anche espressivi e coinvolgenti. La sua voce, vibrante, flessibile, calda, arriva al pubblico perché ricorda voci che hanno raccontato l’Italia fino a ieri.
Hanno scritto di lui, dopo un’intervista rilasciata in occasione del Meeting del mare: “Il suo legame con Edoardo Bennato è chiaro, per le sfumature musicali e il tono della voce, rievoca invece Fabrizio De Andrè nella sua predisposizione a raccontare l’elemento popolare, infine Giorgio Gaber quando denuncia realtà politiche e lo fa con ironia. L’immedesimazione nella realtà, nei racconti e nelle esperienze sono le sue ispirazioni. La consapevolezza della potenza della musica e la sua ostinata necessità di avere un dialogo con il pubblico, lo porta ad esprimersi in prima persona, fino a interrogarsi più volte su cosa sia la musica e quale sia la sua natura, la sua missione”.
Ad inizio 2013 ha presentato il concept album “Libertà di espressione” al teatro F.Stabile di Potenza. In estate partecipa al Dedalo Festival, è vincitore assoluto della III edizione del Woody Groove Sound Festival; in occasione del festival “Inzanstock” ha aperto il concerto de “I Soci” (con Cosimo Zannelli, Federico Sagona e Pino Fidanza che hanno collaborato con Piero Pelù e i Litfiba) ed è stato finalista del concorso “Targhe d’autore controcorrente”.
Nel gennaio 2014 grazie all’album “Libertà di espressione” firma un contratto con la Hydra Music. Per il tutto il mese di Marzo il singolo “Il mio nome è amore” è stato nella track list ufficiale del circuito Meet’n’radio, a cura dell’ufficio stampa OnMag. Il 30 maggio si è esibito a Marina di Camerota in occasione del Jam Camp.
L’1 giugno, vince il contest “Facimm Juorn” organizzato dalla Pro Loco di Sasso di Castalda (PZ) e ha modo di registrare in settembre un EP, che vanta la collaborazione con l’artista siciliana Valeria Cimò. Nel suo tour estivo, tra le numerose date, spiccano il 4 e 5 agosto in provincia di Agrigento e il 9 agosto per l’apertura del concerto di Giorgio Canali e degli Zen Circus in occasione del festival “Le notti dell’Aspide”.
Dopo aver presentato su Musicraiser il progetto per la stampa e promozione dell’EP e raggiunto l’obiettivo, ad inizio 2015 sarà promosso dalle radio nazionali un singolo che farà parte del cd, che a marzo sarà presentato a livello nazionale collaborando con MArtePress e con Materiali Musicali, ufficio stampa del MEI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *