Ticket sanitari, il consigliere lucano Vizziello presenta proposta di legge per esentare le forze dell’ordine al pagamento delle spese

“La necessità di una attenzione particolare nei confronti degli appartenenti alle forze dell’ordine, ad ordinamento sia civile sia militare, consistente nell’esenzione dal pagamento delle spese sanitarie di specialistica ambulatoriale, in caso di infortuni durante lo svolgimento del servizio. Un riconoscimento doveroso per l’operato delle forze dell’ordine e di quanti garantiscono l’ordine e la sicurezza pubblica, mettendo quotidianamente a repentaglio la propria incolumità fisica”. E’ quanto afferma, in una nota, il capogruppo di Fratelli d’Italia della Regione Basilicata Giovanni Vizziello, che ha presentato una proposta di legge per esentare gli operatori delle forze dell’ordine che si infortunano durante il servizio o per ragioni di servizio dal pagamento delle spese sanitarie relative alle prestazioni sanitarie non soggette a copertura assicurativa per gli infortuni sul lavoro.

“La proposta di legge – precisa Vizziello – concerne tutte le prestazioni sanitarie (diagnostiche, di laboratorio, strumentali e terapeutiche) strettamente correlate all’infortunio subito da operatori delle Forze armate e di polizia, della Protezione civile, del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e della Polizia locale ed è un doveroso riconoscimento a quanti svolgono un compito preziosissimo per l’intera comunità”.

“Il Consiglio regionale della Basilicata – conclude il capogruppo di Fratelli d’Italia – ha già approvato a febbraio dello scorso anno una mozione proposta dal collega Zullino e diretta ad assicurare detta esenzione, che, per effetto della nostra iniziativa, sarà garantita con legge, dimostrando così la concreta vicinanza delle istituzioni regionali verso chi dedica la propria attività al servizio del prossimo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *