Tinchi ingiunzione del questore risposta dura dei manifestanti

All’ordinanza i membri del comitato rispondono così:

Al Questore di

MATERA

Per il tramite del Commissariato di P. S. di Pisticci

Il Comitato Cittadini Attivi di Bernalda e Metaponto e il Comitato Difesa Ospedale di Tinchi, uniti nella lotta per la conservazione del nosocomio nel territorio metapontino, in seguito alla ingiunzione della S.V. del 27- 10 – 2010 precisano che il pericolo di crollo del tetto sotto il quale è locato il presidio, denunciato dai dimostranti a seguito di piogge torrenziali ivi trattenute dall’ostruzione dei canali di scolo della struttura, è stato sventato dal pronto intervento dei Vigili del Fuoco.

Appare superfluo ricordare che l’intervento dei Vigili del Fuoco è avvenuto su esplicita richiesta e segnalazione dei manifestanti.

La struttura, messa al sicuro, costituisce ancora oggi presidio di lotta. E’ zona periferica non influente sulla normale attività dell’Ospedale.

I comitati segnalano alla S.V. la volontà di permanere in presidio pacifico sopratutto perché nel corso della settimana è previsto un incontro istituzionale tra i dimostranti e l’Assessore Regionale alla Sanità che darà conto dell’accordo raggiunto sulla destinazione dell’ Ospedale grazie anche alla preziosa mediazione dell’On.le Viti.

Seguirà lo smantellamento del presidio a seguito di tale accordo ratificato.

Tinchi, 2 novembre 2010

Per i Comitati:

CittadiniAttivi di Bernalda e Metaponto Prof. Pietro Tamburrano

Comitato Difesa Ospedale di Tinchi Domenico Giannace

ed ancora…..

DICHIARAZIONE FATTA METTERE A VERBALE DAGLI ISPETTORI INTERVENUTI IN MATTINATA DEL 2 NOVEMBRE A NOTIFICARE L’INGIUNZIONE DI SGOMBERO FIRMATA DAL QUESTORE DI MATERA.

Il sottoscritto Domenico Giannace, in nome e per conto del Comitato Difesa Ospedale, dichiara che la propria presenza sul tetto dell’ospedale di Tinchi, unitamente a tanti cittadini, non costituisce fatto illecito, ma giusta rivendicazione di diritti lesi. Grazie alla presenza in loco sono stati evitati pericoli anche di cedimento strutturale della struttura ospedaliera.

Si richiama l’attenzione del Sig. Questore di Matera affinché verifichi le illegalità connesse alla chiusura dello stesso Ospedale disposta dalla Direzione Generale dell’ASM di Matera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *