Tirocini formativi, la Provincia dopo il decreto 138

Dopo l’introduzione del D.L. n. 138 del 2011 l’utilizzo dei tirocini formativi e di orientamento ha subito limitazioni. “Vincoli stringenti – ha dichiarato l’assessore al ramo, Salvatore Auletta – che hanno interessato le tipologie di tirocini formativi e di orientamento rivolti a giovani neodiplomati o neolaureati e che, ai sensi dell’art. 11 dello stesso D.L., non possono avere una durata superiore a sei mesi e possono essere promossi unicamente entro e non oltre 12 mesi dal conseguimento del relativo titolo di studio”.

Per le altre tipologie di tirocinio in favore di disoccupati e inoccupati, rispetto ai quali l’assessorato alla Formazione e Lavoro aveva interloquito con la Regione, la Provincia nelle more di una regolamentazione da parte della stessa Regione continuerà ad attivarli nelle modalità e forme già previste dalla L. 196/97 e relativo Regolamento di attuazione. Un risultato importante per evitare paralisi burocratiche. “Uno status quo – ha sottolineato l’assessore Auletta – che avrebbe gravato proprio sui giovani, appesantendone quel disagio sociale e occupazionale tristemente alla ribalta della cronaca.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *