Tornano i ‘Reggatta’ dopo un anno di assensa

La band dopo tanti anni presenta due grosse novità: ai già veterani Mimmo Scarcelli alla voce, Mario Notarangelo al basso e Michelangelo Lella alla batteria, si unisce Marcello Torraco alla chitarra. Puntiglioso e soprattutto esperto dell’informatica e del suono, riesce con molta disinvoltura a clonare i suoni sofisticati e particolari di Andy Summer’s chitarrista dei Police. Il gruppo si ispira comunque alle nuove sonorità che la nota band inglese ha apportato nella reunion del 2007/2008. Particolari sono le versioni di ‘Invisible sun’ e ‘Wrapped around your finger’, due grandi single dei Police, dove comunque gli arrangiamenti sono ben diversi rispetto alle versioni originali. Poi, a seguire, le grandi hit, a partire da ‘Roxanne’, ‘Can’t stand lousing you’, ‘Message in a bottle’, ‘Walking on the moon’, ‘Don’t stand so close to me’, ‘Every little thing she does is magic’, e ‘Every breath you take’.

La seconda novità è che, a questo repertorio, la band apporterà delle modifiche, aggiungendo dei brani mitici del repertorio solista di Sting, come ‘If you love somebody’, ‘Englishman in N.Y’, ‘All this time’ ed altri mitici brani di Sting solista. La band esiste oramai dal 1985 e nonostante gli incidenti di percorso non ha mai desistito e ha avuto la forza di volontà di continuare seguendo la grande passione per i Police, anzichè altri fini di lucro.

Il divertimento, la passione e la continuità sono i principi che hanno contraddistinto la band e che ha permesso di tenerla in vita’. Noi dei ‘Reggatta’ non abbiamo bisogno di essere i “killer” della musica, nè essere i migliori ma far divertire la gente dei locali anche attraverso il nostro spirito e la nostra passione che ci contraddistingue. I Police per noi sono pane quotidiano.

La band sta allestendo un sito internet che verrà attivato dopo la data del Memphis di Bernalda, dove verranno inserite tracce video e foto di alta qualita’ professionale. Naturalmente i ‘Reggatta’ stanno registrando a Bernalda una demo ufficiale, che sarà a disposizione dei locali che organizzeranno le nostre serate. Mario Notarangelo, inoltre, ha pensato che sia doveroso cominciare la serata del 6 aprile al Memphis facendo un omaggio al grande amico calciatore e musicista Franco Mancini, scomparso venerdì 30 marzo. E’ d’obbligo dedicarli un brano di Bob Marley, che tanto amava e che tanto ha suonato con i ‘Babylon System’ di Matera, dove Mario Notarangelo e Franco Mancini sono stati i fondatori. Si comincerà con ‘Redemption song’, la canzone della redenzione. Mario e gli amici dei ‘Reggatta’ sperano che, da lassù, Franco ascolterà gli accordi della musica che tanto amava e che suonava con una passione indescrivibile.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *