Tre importanti artisti internazionali al mixer del Cromie

cromieL’antico Egitto, culla della civiltà, la Germania, una delle principali nazioni dell’Europa, fulcro principale della storia e gli Stati uniti d’America, confederazione di stati del nuovo continente, sono le aree di provenienza degli artisti che si alterneranno al mixer del Cromie di Castellaneta Marina (Ta), nel secondo appuntamento del 2014.

Sabato 25 gennaio nella consolle della maxi discoteca, in orine alfabetico, si esibiranno Reboot, Robert Hood e Yousef, importanti nomi della scena elettronica mondiale, quest’ultimi due, per la prima volta al Cromie. Reboot, conosciuto e sempre molto apprezzato dal pubblico che arriva a Castellaneta Marina, è l’autore del celebre brano “Caminando”. Appartenente alla famosa etichetta discografica Cadenza Records, Frank Heinrich, vero nome dell’artista, fin da giovanissimo si è accostato al mondo del clubbing e delle produzioni, mettendosi in mostra per il suo talento. Le sue produzioni, spaziano dall’ house alla techno, dalla world music al jazz e sono caratterizzate da un groove dalle sonorità oscuramente enfatiche e da un’abbagliante poliritmica. Il talento in studio non è da meno a quelle che sfoggia nelle sue esibizioni live, nelle quali ha l’abilità di coinvolgere un’ampia fetta di pubblico con una particolare versatilità nella selezione musicale. Testimonianze di queste sue qualità sono le sue presenze costanti nella scena elettronica europea.

Dall’altra parte dell’Oceano arriva Robert Hood, che ha creato, assieme a Mad Mike Banks e Jeff Mills, l’Underground Resistence, un’etichetta discografica, progetto musicale, manifesto ideologico della seconda ondata della techno di Detroit. Al termine di questa esperienza, nel 1992, Mills e Hood, concordi che il futuro della techno sarebbe dovuto essere “minimale ed ipnotico, elettronico ed essenziale”, intrapresero carriere da solisti. Così Hood intraprese un percorso che desse seguito alla sua idea di musica techno minimale, durante il quale ha sfornato importanti produzioni, utilizzando spesso nomi differenti. Ha realizzato “Waveform Transmission” utilizzando lo pseudonimo The Vision, l’album “Internal Empire”, con il suo nome e “Point Blank” e “Molecule” sotto il nome Monobox.

Yousef, di origine egiziana, si è trasferito in Inghilterra prima a Liverpool e successivamente a Londra, dove tutt’ora risiede. Apprezzando un po’ tutti i generi musicali, si è avvicinato al mondo del clubbing una ventina di anni fa e produce da circa dieci anni, collaborando con importanti etichette discografiche del settore elettronico come Cocoon, Saved, Intec, Monique Musique e Cécille. Nel 2009 ha creato la sua personale label, la Circus Recordings, che prende il nome dai party, da lui organizzati, nel Regno Unito, nei quali hanno partecipato artisti come Richie Hawtin, Carl Cox, Sven Väth, Loco Dice, Sex Troxler, Jamie Jones e Laurent Garnier. Le performance dal vivo di questo dj, costantemente impegnato a girare il mondo esibendosi nei migliori clubs e discoteche del pianeta, sono caratterizzate da singolari e personalissime sonorità house e techno in tutte le sue forme di qualità, molto distanti dal sound prettamente commerciale, ma capaci, allo stesso tempo, di scuotere la folla.

Cromie c/o Parco divertimenti Felisia – Loc. Principessa – Castellaneta Marina (Ta)

Infotel: 3293487846

Apertura cancelli: 23:00

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *