Tricarico, rintracciato il cittadino indiano scomparso ieri

La sera del 19 novembre 2010, presso la Stazione Carabinieri di Tricarico si recava il titolare di un’azienda agricola, riferendo che il proprio dipendente, un 44enne di origine indiana, nella mattinata, come di solito, conduceva al pascolo il gregge di capre e che, alle successive ore 15.00, il gregge ritornava, non governato, all’ovile. Subito, con la collaborazione di personale del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Matera, della Protezione Civile della Prefettura di Matera – Distaccamento di Tricarico, della Polizia Provinciale, della Polizia Municipale di Tricarico e del Corpo Forestale dello Stato, si avviavano le ricerche. Contestualmente, anche perché il sole era già calato e l’uomo non era stato rintracciato, venivano eseguiti accertamenti tecnici e raccolte le dichiarazioni di chi l’aveva visto nell’arco temporale d’interesse, acclarando che il telefono in uso allo scomparso risultava spento dalle precedenti ore 15,00 e che, comunque, era stato visto allontanarsi a piedi in direzione del bivio di “Calle”-agro di Tricarico. Quindi, le ricerche si concentravano nella zona d’interesse. Alle ore 9,00 del giorno seguente, sulla SS 96 bis, località Taccone, agro del Comune di Irsina, l’uomo veniva rintracciato. Lo stesso, rinvenuto in buono stato di salute, veniva subito soccorso e rifocillato. Ai militari ha riferito che l’allontanamento, volontario, era scaturito da motivi personali. La posizione del cittadino Indiano, in relazione alle norme sull’immigrazione, è risultata regolare.

Inoltre, i Carabinieri della Compagnia di Pisticci, nella notte, in Metaponto di Bernalda (MT), a conclusione di un servizio di controllo del territorio, finalizzato soprattutto al contrasto dell’immigrazione clandestina e previsto dall’operazione “Odysseus”,  hanno tratto in arresto un cittadino sudanese di 31 anni, poiché inottemperante all’ordine di espulsione emesso dal Questore. L’extracomunitario, dopo le formalità di rito, veniva associato presso la Casa Circondariale di Matera. Sempre alta è l’attenzione che il Comando Provinciale Carabinieri di Matera dedica al fenomeno dell’immigrazione clandestina, soprattutto per evitare lo sfruttamento degli stessi stranieri irregolari o che gli stessi possano commettere reati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *