Truffe sugli aspirapolvere Folletto, in manette 4 persone tra Genova e Senise

La Compagnia dei Carabinieri di Genova – San Martino ha arrestato 4 persone con l’accusa di truffa, ricettazione e sostituzione di persona, aggravate dal fatto di aver profittato dell’età avanzata delle vittime. Ora si trovano ai domiciliari. L’operazione, denominata ‘Folletto’, era iniziata nel luglio 2020 ed ha permesso di individuare due soggetti genovesi, ex dipendenti dell’azienda tedesca “Vorwerk”, i quali, fingendosi agenti della società, si presentavano presso le abitazioni di persone anziane, per vendere gli aspirapolvere. Dapprrima raccontavano di un difetto di fabbrica nell’aspirapolvere posseduto dalle vittime, per poi convincerli a consegnare gli elettrodomestici ed i vari accessori, rassicurandone la riconsegna a riparazione effettuata.
A quel punto scattava la seconda fase della truffa: gli aspirapolvere venivano rivenduti attraverso piattaforme di vendita online, tra cui “Market Place di Facebook”, oppure ricettati attraverso l’attività commerciale degli altri due complici, titolari di una ditta sia nel capoluogo ligure sia a Senise, specializzata in riparazione e rivendita di elettrodomestici per la pulizia della casa. L’ammontare della truffa è di circa 200mila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *