Tuttùn-la non-scuola a San Chirico Raparo mette in scena “Le Argonautiche”

Lunedì 10 aprile, alle ore 10,00 nella Sala stampa Multimediale (piano terra Palazzo della Giunta regionale) verrà presentato, in una conferenza stampa, l’esito del laboratorio teatrale e di integrazione del progetto Tuttùn-la non-scuola a San Chirico Raparo.
Si tratta dello spettacolo “Le Argonautiche”, ispirato all’opera di Apollonio Rodio, che coinvolge i minori migranti e gli adolescenti del territorio. Sarà rappresentato il 12 aprile presso il Centro Sociale San Josemaria Escriva di San Chirico Raparo e replicato a Matera durante il festival «Nessuno Resti Fuori», in programma dal 20 al 30 luglio.
Tuttùn nasce con l’obiettivo di attivare processi di inclusione sociale e di sviluppo di comunità all’interno del comune della Basilicata, che dal 2012 ospita una comunità di alloggio per minori stranieri non accompagnati di età compresa tra i 16 e i 18 anni di provenienza per lo più sub-sahariana. Il progetto è promosso dalla Società Cooperativa Il Sicomoro di Matera, soggetto gestore per conto del Comune di San Chirico del progetto Sprar per minori stranieri non accompagnati, in collaborazione con Q Academy e Teatro delle Albe-Ravenna Teatro.
Consiste in un’attività laboratoriale proposta dal Teatro delle Albe/Ravenna Teatro, impostata sul solco della non scuola, la pratica di laboratori teatrali rivolti agli adolescenti. Alla conferenza stampa interverranno la vicepresidente della Regione Basilicata e assessore alle Politiche della Persona, Flavia Franconi, il sindaco di San Chirico Raparo Claudio Borneo e il presidente del “Sicomoro” Michele Plati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *