Un bottino di diecimila euro in un parcheggio a Taranto

Una dimenticanza dovuta ad una distrazione o forse una leggerezza per aver riposto troppa fiducia in un veicolo che sicuro non era. Così un autotrasportatore ha dovuto constatare il furto di circa 10mila euro in piazza Lucania a Taranto.

L’uomo aveva appena scaricato e consegnato un divano quando, facendo ritorno sul mezzo che aveva lasciato aperto e momentaneamente incustodito, ha scoperto che il borsello nel quale aveva lasciato 3mila euro in contanti e vari assegni per un totale di circa 7mila euro erano spariti dal sedile dove aveva riposto il tutto. Ha cercato disperatamente nell’abitacolo quello che era il frutto di una mattina di lavoro tra carichi e scarichi di merce e consegne varie. Borsello, soldi ed assegni erano svaniti nel nulla. Quando ha capito che poteva trattarsi di un furto è scoppiato in lacrime. Un pianto di rabbia e di disperazione allo stesso tempo. In suo aiuto sono giunti alcuni passanti. All’uomo non è rimasto nulla da fare se non denunciare tutto ai carabinieri. Così sul telefonino ha composto il “112” ed allertato i carabinieri. Sul posto è piombata una pattuglia dei militari che hanno raccolto ogni utile elemento ed avviato ricerche nella zona. Tutto però sembra essersi volatilizzato nel nulla in pochi istanti. Sono stati ascoltati anche alcuni passanti, ma nessuno avrebbe visto nulla. Sebbene la piazza e le vie circostanti a quell’ora di punta fanno sempre registrare un intenso traffico di veicoli e pedoni, sembra che nessuno si sia accorto di una o più persone che, salite sul camion ed impossessatesi di un borsello, se la siano date a gambe levate.

Le indagini comunque continuano nella speranza di risalire ai malfattori e di recuperare il maltolto da poter restituire a chi ha perso un’intera pesante mattinata di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *