Un evento a ‘rifiuti zero’

La Festa del solstizio d’estate tenutasi il 21 Giugno scorso nel Bosco Ralle di Satriano di Lucania, nel Parco Nazionale dell’Appennino Lucano, è stato un esperimento riuscito del progetto “Eventi green” promosso dall’associazione e dalla rivista Al Parco. L’iniziativa, organizzata in collaborazione con le associazioni Baldà, Nomademente, Petra, Country club e Italpesca, ha prodotto meno di un chilogrammo di rifiuti indifferenziati da avviare in discarica. Il boicottaggio delle stoviglie monouso ha dato i suoi frutti. Per prendere parte al pranzo o alla cena era indispensabile infatti portare da casa piatto e posate. Il meccanismo virtuoso della cauzione sui bicchieri riutilizzabili in plastica rigida ha permesso di non sporcare il bosco e l’area destinata al concerto e di raggiungere un risultato straordinario: produrre meno di un chilogrammo di rifiuti indifferenziati.

“La mattina dopo l’evento – ha dichiarato Donato Zanda della locale sezione di Italpesca che gestisce l’area pic-nic e dei laghetti del Bosco Ralle – sembrava non fosse passato nessuno. Dopo gli altri eventi, organizzati in passato in questo posto, dovevamo stare giorni e giorni a raccogliere rifiuti per ripulire il bosco”.

Alla Festa del solstizio non si è mangiato carne ed è stata messa a disposizione dei fruitori dell’evento una tanica di acqua potabile dove bere gratis e boicottare le bottiglie di plastica di acqua minerale. L’ultima fase del progetto si terrà in autunno quando verranno piantati 10 alberi autoctoni per compensare le emissioni di anidride carbonica immesse in atmosfera a causa dell’evento.

“Siamo davvero felici – ha detto Rocco Perrone, direttore della rivista Al Parco – per aver trascorso una giornata in armonia con le persone e gli alberi. La soddisfazione più grande è arrivata la mattina successiva quando abbiamo visto il bosco pulito e i bidoni della raccolta differenziata vuoti”. Per il momento hanno aderito ufficialmente al progetto “Eventi green” il carnevale di Satriano, Musica in corso memorial Antonio Langone, Assud Festival e Pollino Music Festival.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *