Un incontro di calcio si trasforma in rissa

Un incontro di calcio, dove ai tradizionali valori dello sport quali il rispetto dell’avversario ed il fair play se ne sono aggiunti altri, per nulla nobili e condivisibili. La Stazione Carabinieri di Matera, al termine di un’attività di indagine volta ad individuare tutte le persone coinvolte, ha infatti denunciato alle Autorità Giudiziarie competenti 20 appartenenti alle squadre di calcio dilettantistico del Matera e del Taranto. Le due compagini si erano affrontate in una gara del campionato giovanile disputata presso il centro sportivo “G. Scirea” il 23 dicembre 2010. Durante l’incontro, da una colluttazione è scaturito un diverbio, poi degenerato in una rissa che ha coinvolto non solo i giocatori, alcuni dei quali minorenni, ma anche il personale degli staff tecnici. Sedata dall’intervento dell’Arma, la rissa ha comunque comportato per alcuni dei soggetti coinvolti il ricorso alle cure dell’Ospedale “Madonna delle Grazie” di Matera, avendo riportato traumi e fratture di una certa importanza. L’attività della Stazione Carabinieri di Matera è poi proseguita per l’individuazione di tutti le persone partecipanti alla rissa, attraverso la ricerca di ogni testimonianza, verbale e visiva, utile a ricostruire l’esatta dinamica di quanto successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *