Un supermicroscopio a Brindisi

Giovedì 11 aprile, presso l’Auditorium della Cittadella della Ricerca di Brindisi, alle ore 9.30, si terrà l’inaugurazione del primo microscopio a scansione di ioni di elio installato in Italia, ed ospitato presso la struttura brindisina. All’appuntamento parteciperanno studenti universitari, comunità scientifica, industrie del settore (aerospaziale, ferroviario e navale). Ma l’incontro sarà anche un’occasione per dibattere sul ruolo delle infrastrutture di ricerca pubbliche e delle loro reti per il potenziamento del sistema della ricerca nazionale e come supporto per lo sviluppo ed il trasferimento tecnologico alle imprese del territorio. Verranno illustrate le applicazioni di questo microscopio davvero innovativo, che permette di osservare con dettagli minutissimi la struttura complessa dei materiali destinati alle nanotecnologie e dei dispositivi realizzati. Uno strumento, quindi, speciale, perché la sua tecnologia, attualmente, è presente solo in un numero limitato di centri di ricerca nel mondo, ma sta diventando man mano sempre più interessante anche per altri gruppi di ricerca che fanno sviluppo tecnologico.

La dotazione di questo strumento permetterà al Centro Ricerche di Brindisi di costituire un punto di riferimento per la ricerca a livello nazionale, in special modo nel Bacino del Mediterraneo, compresi i Balcani, in grado di offrire il supporto scientifico e tecnologico necessario alle imprese per diventare competitive e svilupparsi, contribuendo al rilancio dell’economia italiana.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *