Una rappresentanza della Provincia di Matera nel Metapontino

Una rappresentanza della Provincia di Matera si è recata nel Metapontino per esprimere solidarietà e, soprattutto, per rendersi conto dei danni che il territorio ha subito. “Una situazione impressionante – ha commentato sgomento il vice presidente Giovanni Bonelli – ai limiti del reale. Siamo rimasti attoniti, uno scenario davvero apocalittico dove la distruzione ha segnato profondamente tutta l’area. Aziende completamente sommerse, carcasse di animali che galleggiano, campi oramai spazzati via. Vigneti, oliveti e serre sono sott’acqua e il Metapontino è letteralmente in ginocchio.”

Tre allagamenti nel giro di pochi mesi che hanno avuto un effetto moltiplicatore devastante non solo per l’economia dell’area, ma anche su numerose famiglie.

Così, di fronte all’ulteriore emergenza degli sfollati il presidente Stella ha chiesto al sovrintendente dei Beni archeologici, Antonio De Siena, la disponibilità dei locali del Museo di Metaponto che da stasera offriranno ospitalità e rifugio a queste vittime dell’alluvione.

“Lo stato di calamità naturale che abbiamo richiesto – ha rilanciato l’assessore alle Politiche attive del Lavoro, Salvatore Auletta – deve essere riconosciuto subito. Perché solo con degli aiuti finanziari importanti sarà possibile rideterminare un futuro e uno sviluppo che, in questo momento, non sembrano possibili.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *