Uomo in sella alla bicicletta investito lungo la strada provinciale 79 nel Brindisino

Investito mentre tornava da lavoro in bicicletta, con l’automobilista che anziché prestare soccorso si dà a una precipitosa fuga: ora è caccia al pirata. È il secondo episodio negli ultimi giorni; mercoledì scorso un ragazzino in bicicletta investito da una vettura, senza essere soccorso, nel quartiere brindisino di Sant’Elia. Stavolta, la vittima è un 39enne ivoriano, sempre in sella alla sua bicicletta, e investito da una vettura. L’incidente è avvenuto a pochi passi dall’impianto del Masseriola, lungo la strada provinciale 79 che porta a Tuturano; l’uomo è stato sbalzato dalla sua bicicletta finendo rovinosamente sull’asfalto.
Il conducente dell’automobile, che difficilmente non si sarà accorto di quanto è accaduto, non si è fermato per prestare soccorso ma ha proseguito la sua marcia, persino accelerando l’andatura. Lo hanno raccontato due automobilisti che transitavano in quel momento, e che si sono subito fermati per aiutare il ragazzo accasciato e ferito sull’asfalto. Sono stati loro a chiamare i soccorsi che sono immediatamente arrivati sul posto. Lo sfortunato ciclista era ancora cosciente quando i medici lo hanno messo sull’autoambulanza e portato presso l’ospedale Perrino. Non è in pericolo di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *