US Open in chiaroscuro per le tenniste italiane

Esordio positivo per Flavia Pennetta agli Us Open, quarto e ultimo Slam della stagione in corso sui campi in cemento del ‘Billie Jean King National Tennis Center di Flushing Meadows’ a New York. La brindisina ha sconfitto 6-1 6-4 la francese Aravane Rezai, in soli 54 minuti di gioco. Un’avversaria di tutto rispetto, considerando che la transalpina, lo scorso weekend, ha raggiunto la finale del torneo Wta a Dallas. Nel secondo turno andrà in scena il derby azzurro con Romina Oprandi che, partita dalle qualificazioni, ha battuto ieri per 6-0 7-6 (7) la 19enne statunitense Melanie Oudin.

Non convince pienamente Francesca Schavone (numero 7 del seeding), che riesce a superare la resistenza della kazaka Galina Voskoboeva (numero 87 del ranking Wta) dopo 3 set e 2 ore di gioco. La milanese, ora, affronterà la croata Mirijana Lucic. Stacca il biglietto per il turno successivo anche la tarantina Roberta Vinci (numero 18 del tabellone), che ha avuto la meglio sulla rumena Irina Carmelia Begu, col punteggio di 6-4 6-3. Le note dolenti arrivano da Alberta Brianti, sconfitta 7-5 6-3 dalla statunitense Coco Vanderweghe, e da Sara Errani, battuta dalla più quotata Svetlana Kuznetsova per 7-5 6-1.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *