Vaiolo delle scimmie, Lopalco: “Rischio basso per la sanità pubblica”

“Non è la prima volta che episodi epidemici si manifestano in questa maniera, dopo il Covid c’è un’attenzione particolare per le malattie infettive e una virosi fa notizia, ma il rischio per la sanità pubblica è basso”. Lo ha detto l’epidemiologo Pierluigi Lopalco in merito ai casi di vaiolo delle scimmie.
“E’ un’allerta come tante altre, e per un addetto ai lavori è ordinaria amministrazione. Ci sono già tre casi sequenziati e il genoma è lo stesso, non c’è nessun segnale che possa far presagire qualcosa di insolito. – ha detto Lopalco – ll livello di contagiosità si conosce, si diffonde per contatto stretto. In questo caso tutto deriva da un’unica fonte di contagio, probabilmente con origine nelle Canarie, in quell’area si è creata una coincidenza di fattori per la propagazione. E’ giusto sia stata data un’allerta internazionale poiché tutte le persone che sanno di essere a rischio per contatti con quell’area o con persone devono fare attenzione e rivolgersi ad un medico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *