Valorizzazione Canne della Battaglia. Soddisfazione degli assessori Capone e Caracciolo e del consigliere Mennea

Finalmente la legge regionale n.31/2011 per la valorizzazione di Canne della Battaglia trova attuazione e copertura finanziaria. Nella seduta del 29 novembre scorso, infatti, la Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’industria Turistica e Culturale Loredana Capone, ha approvato uno stanziamento di 300.000 € sulla base di una scheda progetto mirata che prevede:
 la cooperazione con il Polo Museale statale, attraverso il Teatro Pubblico Pugliese-Consorzio Regionale per le Arti e la Cultura e il neonato Polo Biblio-Museale provinciale di Foggia, per la gestione e animazione integrata del sito, al fine di incrementarne la fruizionee l’attrattività turistico-culturale;
 lo sviluppo di uno studio di fattibilità da realizzare sul campo, finalizzato ad individuare a regime un modello gestionale innovativo, sulla base di linee guida progettuali orientate all’implementazione di azioni di sviluppo strategico, promozione e marketing territoriale;
 la realizzazione di azioni pilota tese a migliorare i servizi di fruizione e l’accessibilità del sito 365 giorni all’anno, ottimizzando la pannellistica didattico-esplicativa ed integrandola con nuove tecnologie: audioguide di nuova generazione, ricostruzioni virtuali e in 3D, videogaming.
“Dopo l’inaugurazione dell’Antiquarium, restaurato con fondi europei secondo i più moderni criteri di musealizzazione, e le attività culturali e di spettacolo dal vivo sperimentate nel corso del 2017 – ha dichiarato l’Assessore Capone – oggi andiamo a lavorare sulla gestione sostenibile dell’intero sito nel medio-lungo periodo, attivando una collaborazione strutturata con il Ministero dei Beni Culturali e con il Comune di Barletta, mettendo a disposizione le risorse e le competenze del Teatro Pubblico Pugliese e del Polo Biblio-Museale di Foggia, appena istituito nell’ambito del riordino delle funzioni delle Province a cui la Regione ha lavorato con grande impegno negli ultimi mesi, insieme alla Provincia di Foggia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *