Vendola in soccorso di Napoli

“Se Napoli piange, tutta l’Italia piange. E per quello che mi riguarda, nella mia responsabilità di Presidente di una grande regione sorella della Campania, noi faremo sino in fondo la nostra parte”. Lo ha detto il Presidente Nichi Vendola, parlando della sua decisione di accogliere in Puglia parte dei rifiuti campani.

Il Presidente, quindi, ha mantenuto la sua parola, espressa venerdì scorso negli studi de “Le Invasioni Barbariche”. Un plauso alla scelta di Vendola viene dal primo cittadino napoletano, Rosa Russo Iervolino, che ha parlato di “grande senso istituzionale e solidarietà tra territori cosi come vuole la Costituzione”

“Il sistema Paese non può non reagire mettendo da parte le contese politiche con una capacità di grande solidarietà” – ha detto Vendola – “e per quel che mi riguarda, ho detto che se tutte le regioni fossero in disaccordo, io sono disponibile a prendermi per intero i rifiuti di Napoli (2500 tonnellate, ndr). Siamo un paese civile e se in una città-capitale come Napoli, i bambini rischiano di finire in ospedale per crisi respiratorie, bisogna che tutta l’Italia corra a dare una mano a quei bambini”.

Roba da Libro Cuore. Come dice il proverbio: un pò per uno non fa male a nessuno..

Peccato però, che i sindaci di Lizzano (TA) e Canosa di Puglia (BAT) non vogliono affatto diventare discarica per colpa di chi da più di 15 anni non ha ancora uno straccio di progetto per eliminare definitivamente la ‘munnezza’.

Domanda: ma se Vendola decidesse per davvero di accogliere i rifiuti dalla Campania, non c’è il pericolo che anche i bambini pugliesi possano avere crisi respiratorie??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *