Vendola inaugura l’anno scolastico in un campo-rom a Bari-Japigia

nichi vendolaNichi Vendola ha inaugurato ieri l’anno scolastico dei pugliesi, scegliendo una location abbastanza insolita: un campo rom. La manifestazione, alla sua prima edizione, e organizzata dall’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia, si è tenuta presso il Campo Rom di Bari-Japigia. “Noi chiamiamo i Rom invasori, ma oggi siamo noi ad aver invaso la loro casa. – ha esordito il governatore pugliese – Essere qui è importante, molti pensano che bisogna dare la caccia al rom, tenere lontani i loro bambini da noi, invece tutti abbiamo il dovere di combattere per la fratellanza e l’accoglienza. È bello imparare come mangiano gli altri, come parlano gli altri. La scuola non ha significato se non insegna ad essere fratelli”.

Una festa di fratellanza, che ha portato nel quartiere barese scolaresche, autorità politiche e istituzioni. “Oggi – ha detto Vendola rivolgendosi ai bambini presenti – avete un compito: tornando a casa dovete raccontare che siete stati in un campo Rom, accanto a persone di cui spesso parliamo con ignoranza e cattiveria”. La manifestazione si è aperta con un pensiero alla tragedia di Lampedusa, con il minuto di silenzio, per poi passare a canti, balli e cori dei bambini, oltre a riflessioni sulla condizione degli stranieri. “Sono molto orgoglioso – ha detto Vendola – che in quest’Italia, caratterizzata molto spesso dall’intolleranza, la Puglia abbia saputo rappresentare un lembo di fraternità e di intelligenza”.

Il referente campo-rom di Bari-Japigia, Daniel Tomescu, ha elencato con orgoglio alcuni dati: più di 80 bambini rom sono stati tolti dalle strade, e più di 50 sono stati inseriti nelle scuole baresi. Tomescu ha lanciato un appello a Vendola: “Non vogliamo più chiedere l’elemosina, vogliamo lavorare”. L’evento, presentato dal giornalista Enzo Quarto e dall’attore Antonio Stornaiolo, è stato anche trasmesso in diretta streaming sul sito www. ipsiamajorana.it, ed hanno preso parte anche il Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale, Franco Inglese, che ha parlato della funzione strategica della scuola nel progetto di rilancio e sviluppo del Paese e l’assessore al Diritto allo Studio e alla Formazione professionale, Alba Sasso.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *