Vietri di Potenza, dopo 6 anni i treni torneranno a fermarsi alla stazione ferroviaria cittadina

Dopo sei anni, ritorneranno presto le fermate dei treni alla stazione ferroviaria di Vietri di Potenza-Romagnano al Monte-Salvitelle. A darne
notizia è il sindaco, avv. Christian Giordano, che ha comunicato l’importante notizia alla comunità dopo sei anni dove i treni erano ormai limitati solo al passaggio lungo la stazione situata sulla linea di confine dei tre Comuni e delle due regioni, Basilicata e Campania. Il tutto, è avvenuto a seguito di una lunga, ma proficua, interlocuzione che l’amministrazione comunale, con il sindaco Giordano, ha avviato con il Dipartimento Infrastrutture e Mobilità della Regione Basilicata.
“Siamo riusciti ad ottenere il ripristino della fermata di due treni regionali presso la nostra stazione ferroviaria”, ha annunciato il primo cittadino. Dal 12 dicembre prossimo, infatti, presso la Stazione Ferroviaria Romagnano – Vietri – Salvitelle fermeranno i treni n. 21102 direzione Salerno (ore 07.15 circa) e n. 4297 direzione Potenza (ore 17.57). Nel 2015 tutte le fermate presso la Stazione Romagnano-Vietri-Salvitelle furono soppresse e adesso, finalmente, dal prossimo 12 dicembre si inizierà a restituire ai pendolari uno storico servizio che si era perduto.
“Ringrazio – ha dichiarato Giordano – l’assessore Donatella Merra e la Direzione dell’Ufficio Trasporti della Regione Basilicata per aver ascoltato le nostre esigenze e per l’attenzione che hanno sempre posto nei confronti delle esigenze che riguardano la nostra comunità. Si tratta di un servizio molto richiesto non solo dai pendolari del Comune di Vietri di Potenza, ma anche da parte dei comuni limitrofi (ringrazio anche i rappresentanti del Comune di Salvitelle e Romagnano al Monte che, a loro volta, avevano interessato anche il Consiglio provinciale di Salerno mediante una apposita mozione). Stiamo, tra l’altro, continuando a lavorare per potenziare i nostri servizi di trasporto pubblico, con particolare attenzione anche a Porta della Lucania: speriamo di poter comunicare presto diverse altre buone notizie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *