Viola le regole di affidamento ai servizi sociali e finisce in carcere

Personale della Polizia di Stato ha tratto ieri in arresto e trasportato nel carcere di Matera un uomo residente a Pisticci, in esecuzione di un’ordinanza disposta dal Tribunale di Sorveglianza di Potenza. A seguito della intensificazione dei controlli nei confronti dei soggetti sottoposti a misure alternative alla detenzione carceraria, svolti dai poliziotti del Commissariato di P.S. di Pisticci diretto dal Commissario Capo Gianni Albano, nei giorni scorsi venivano attentamente monitorati gli spostamenti di C.G., classe 1985.
Questi aveva infatti ottenuto dall’A.G. il beneficio dell’affidamento in prova ai servizi sociali, per scontare la parte residuale di una pena inflitta per reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti. Ciò allo scopo di agevolarne il reinserimento sociale nel più favorevole contesto familiare e lavorativo.Tra le prescrizioni imposte, c’era quella di fare rientro in casa tassativamente entro le 19 e di non uscirne di nuovo prima delle 7, limitazioni compatibili con gli orari di lavoro e nel contempo volte ad evitare al soggetto vecchie frequentazioni che potessero farlo ricadere nel giro della droga.
Ma per ben tre volte, come hanno accertato gli agenti della Squadra Volante del Commissariato, l’uomo violava le limitazioni impostegli facendo rientro nella propria abitazione ben oltre le 19. Le giustificazioni addotte sono risultate pretestuose e pertanto l’uomo è stato segnalato all’A.G., che ha revocato il beneficio dell’affidamento in prova ai servizi sociali. Ora dovrà scontare in carcere il residuo della pena di un anno e mezzo di reclusione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *