Volo dell’Aquila, il sindaco di San Costantino Albanese chiede l’intervento della Regione

Nel Comune di San Costantino Albanese è stato realizzato il grande attrattore “Il Volo dell’Aquila”, una struttura turistica importante, finanziata dalla Regione Basilicata nell’ambito del Programma Speciale Senisese per un importo di circa 1.600.000,00 euro. Inaugurato nel 2013, ha rappresentato per il nostro paese e per l’intera area, un punto di forza per quanto concerne l’offerta turistica. Le presenze nell’area sono addirittura triplicate negli ultimi anni.
Non è stato semplice realizzare l’opera ed affidarla in gestione, considerata la complessità della struttura e l’obbligo di effettuare la manutenzione con il soggetto che ha realizzato l’opera, che è una ditta austriaca. Negli anni, considerati i costi elevati, sono stati effettuati solo interventi di manutenzione ordinaria e non sono mai stati sostituiti elementi importati per il buon funzionamento e la messa in sicurezza dell’impianto.
Nel mese di settembre, abbiamo invitato la ditta costruttrice ad effettuare un sopralluogo per verificare lo stato delle strutture. Visionato l’impianto, sono state riscontrate una serie di problematiche, risolvibili solo con un intervento di manutenzione straordinaria. I costi d’intervento non sono sostenibili per un comune piccolo come il nostro, anche perché in passato, per sistemare l’area e rendere fruibile la struttura, sono stati spesi circa 200.000,00 euro prelevati dall’avanzo di amministrazione. La Regione Basilicata, dopo l’intervento di realizzazione, non ha dato il giusto valore e supporto alla struttura, che risulta essere l’unico attrattore del Programma Speciale Senisese, realizzato e messo in esercizio.
Nel dicembre 2019 è stata recuperata una somma di € 21.998,70 (economie mai utilizzate in precedenza sugli interventi del Programma Speciale Senisese destinate al nostro Comune) da destinare alla manutenzione del Volo. Ovviamente, trattandosi di una somma non sufficiente, non è stata utilizzata per poter effettuare la manutenzione. In sintesi, per poter effettuare la manutenzione della struttura e permettere la sua riattivazione della stessa per la prossima primavera, occorre una somma di € 45.000,00 da aggiungere a quella già in disponibilità del Comune.
Con nota del 25/10/2021, prot. 3008, a seguito del preventivo redatto dalla ditta costruttrice, è stata inviata una richiesta di finanziamento al Presidente della Regione e per conoscenza all’Assessore alle Attività Produttive e al Direttore dell’APT Basilicata, ma ad oggi non abbiamo avuto alcun riscontro.
Chiediamo alla Regione Basilicata di prendere in seria considerazione la nostra richiesta, altrimenti “Il Volo dell’Aquila” rimarrà fermo anche il prossimo anno, con conseguenze disastrose per l’economia dell’area, vanificando tutti gli sforzi compiuti per realizzare un attrattore unico in Italia e il più lungo del mondo.
Il Sindaco
Renato Iannibelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *