Volo dell’Aquila, un progetto innovativo per promuovere il territorio

Il “Volo dell’Aquila” diventa realtà a San Costantino Albanese. Il macroattrattore che sarà realizzato nel cuore del Pollino, è stato presentato alla stampa questa mattina in sala Verrastro alla presenza del presidente della Giunta Regionale, Vito De Filippo, del sindaco di San Costantino Albanese, Giuseppe Cantisani e della società aggiudicataria della gara Società “Alfred Rodlsberger Stahl Maschinenbau Gmb” che nei prossimi mesi realizzerà materialmente l’impianto. Un nuovo volano per lo sviluppo del turismo nella zona del Pollino-Senisese che vedrà la messa in opera di un impianto sportivo per il tempo libero che permetterà agli utenti di vivere in prima persona la simulazione di un volo con il deltaplano. A differenza del Volo dell’Angelo, il Volo dell’Aquila non sarà individuale ma permetterà ad un gruppo di quattro persone di divertirsi insieme e godere delle meraviglie naturalistiche dell’area.

Il progetto rientra nella politica innovativa finalizzata alla promozione dello sviluppo socio-economico del comprensorio affinché lo stesso possa avere un ruolo specifico all’interno della strategia regionale di sviluppo turistico e contribuire ad accrescere sensibilmente l’attrattività complessiva dell’intero territorio regionale. I flussi turistici nei comuni ricadenti nell’area del Senisese- Pollino, negli ultimi anni si sono mantenuti costanti con oscillazioni di segno positivo nell’ultimo triennio soprattutto per quanto concerne il numero di arrivi. Un macroattrattore, quale quello del Volo dell’Aquila, potrà offrire un contributo significativo per accrescere le motivazioni di scelta della destinazione turistica assestando anche il numero delle presenze nell’area.

Una crescita territoriale che muove i suoi passi lungo direttrici parallele e complementari, nate dal confronto con i cittadini e dalla necessità di rispondere ai fabbisogni espressi dalla zona del Pollino- Senisese alle istituzioni regionali. Da un lato il macroattrattore, dall’altro i numerosi bandi che, nel 2011 nel mezzo della crisi economica regionale e nazionale, hanno offerto una possibilità a tutti i giovani che volevano investire nell’area e a tutte le imprese già esistenti che potessero potenziare le proprie attività offrendo nuovi posti di lavoro. Nel corso della conferenza stampa, il presidente della Giunta Regionale ha così illustrato i primi risultati dei tre bandi, a valere sul Programma Speciale Senisese, che ha gestito Sviluppo Basilicata.Otto milioni di euro investiti per i centri storici e le aree attrezzate, tre bandi in grado di rispondere a tutte le esigenze del territorio e fornire le adeguate risposte ad un’area che vuole essere al centro della crescita regionale.

“Il Volo dell’Aquila è una forma avventurosa e divertente di fruizione del paesaggio in uno dei più bei luoghi del Parco del Pollino, San Costantino Albanese – ha detto Giampiero Perri, direttore APT – si tratta di un dispositivo che consente a quattro persone contemporaneamente di volare sul territorio, questa volta con un sistema di trazione meccanica e di rilascio guidato che individua un’esperienza emotivamente diversa da altre esistenti. In altri luoghi europei di pregio sono già presenti simili dispositivi che catturano ogni anno l’interesse e l’attenzione di numerosi turisti. In attuazione del Piano Turistico Regionale, l’azione dell’Agenzia di Promozione Territoriale che concorre alla realizzazione delle strategie dei nuovi “Grandi attrattori”, l’obiettivo è quello di arricchire il territorio di fattori motivanti e dunque di attrattive per rispondere sempre più alla domanda di nuove esperienze e di nuove cose da fare e da vedere che caratterizza il turismo contemporaneo”.

Sul tema è intervenuto anche il governatore lucano, Vito De Filippo: “Rendere il nostro territorio sempre più competitivo, accrescendo dal punto di vista turistico l’attrattività dei paesaggi e delle bellezze naturali e attirando un numero sempre maggiore di utenza verso i nostri borghi. Partendo dal Programma Senisese, abbiamo cercato di realizzare progetti che potessero contribuire ad affrontare in maniera positiva e costruttiva le difficoltà del momento e la realizzazione di un nuovo attrattore turistico nella zona del Pollino è la dimostrazione della costante attenzione della Regione a valorizzare le peculiarità dei suoi territori, rivitalizzando i centri storici e incentivando l’imprenditoria locale”.

“Il nuovo progetto rappresenta un’opportunità di crescita per l’area del Senisese – ha aggiunto il presidente – e per cercare di arginare il fenomeno dello spopolamento. Riteniamo che rendere i nostri territori turisticamente attrattivi possa essere una valida occasione per rafforzare il sistema economico e produttivo dell’area, e di tutto il comprensorio regionale e possa creare vantaggi concreti in termini di occupazione. Un attrattore di questo tipo, proprio per la sua originalità potrà suscitare notevole interesse sia per la particolarità della struttura sia per le caratteristiche dei paesaggi circostanti, e non mancherà di richiamare un numero maggiore di visitatori, replicando il successo del Volo dell’Angelo nelle Dolomiti lucane. Questa iniziativa, inoltre, si inserisce in un disegno di sviluppo territoriale che ha già individuato nel Senisese e sul Pollino ulteriori attrazioni, servizi e modalità di aiuto allo sviluppo di un protagonismo privato teso a rilanciare, sotto il profilo turistico, questi territori. Si tratta di un tipo di azione che sta già dando i suoi risultati nell’alto potentino, basti considerare il rilevante successo di altre forme di fruizione come il poetico Volo dell’Angelo, i grandi eventi di narrazione storici e culturali come il Cinespettacolo della Grancia, la Città dell’Utopia e la multivisione del ‘Mondo di Federico II’. Una strategia che riguarda anche la Val d’Agri con un complesso di interventi che vedrà nel corso del 2012 una prima concreta realizzazione con l’allestimento di Santa Maria d’Orsoleo”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *