Xylella, Emiliano all’iniziativa del M5S

Il presidente Emiliano ha partecipato all’iniziativa promossa dal Movimento 5 Stelle ‘Xylella Roundtable’. Prima dell’incontro pubblico, si è collegato in videoconferenza con Didier Ousset, del consorzio scientifico-industriale francese ‘Lubixyl’. Con Emiliano un panel di scienziati come Marco Scortichini, Direttore dell’Unità di Ricerca ‘Crea’ sulla frutticoltura, Cristos Xiloyannis dell’Università della Basilicata; Antonia Carlucci dell’Università di Foggia, oltre a Fabio Ingrosso del Copagri di Lecce e al consigliere regionale Cristian Casili. Presiedeva l’incontro Rosa D’Amato, portavoce degli europarlamentari M5S. Folta anche la partecipazione di esponenti dei comitati locali e degli agricoltori.
“La lotta alla Xylella – ha detto Emiliano – si basa anche sulla collaborazione internazionale e spero che l’avvio di un’interlocuzione con i presidenti delle regioni francesi Corsica e Provenza- Marsiglia dove l’olivicoltura è importante ci possa aiutare nel confronto con le istituzioni europee”.
Questo convegno organizzato dai 5 Stelle – ha detto Emiliano – ha illustrato teorie che anche la task force regionale contro la Xylella condivide, immaginando che la lotta alla Xylella non consista solo nel tagliare gli alberi e riempire il terreno di pesticidi, ma che si sostanzia anche nell’uso del compost sul suolo agricolo, ovvero con l’uso della parte umida dei nostri rifiuti, per raggiungere due obiettivi: quello di arricchire il terreno reso sterile che forse ha indebolito le piante e contribuire al riuso dei rifiuti che oggi dobbiamo spedire al Nord”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *