Ztl, presentata la bozza di regolamento alle associazioni di categoria

Resteranno sostanzialmente invariati gli orari di accesso al centro storico e ai Sassi, rispetto a come indicato dall’attuale cartellonistica, mentre la sperimentazione durerà due mesi e non 30 giorni come annunciato precedentemente. E’ quanto è stato concordato oggi nel corso di un incontro con i rappresentanti delle associazioni di categoria interessate ai quali l’assessore alla mobilità, Sergio Cappella, ha presentato il regolamento riguardante l’accesso dei veicoli privati e pubblici alla zona a traffico limitato (Ztl) prima di adottarlo in Giunta comunale. All’incontro, svoltosi stamane, in municipio, hanno partecipato i rappresentanti di Confesercenti, Confcommercio, Cna e Confartigianato.

Il regolamento suddivide la Ztl in tre aree: Sassi, Duomo e centro storico. A regolare gli accessi saranno i varchi elettronici già istallati in grado di riconoscere i nuovi permessi per l’accesso saranno contrassegnati con codice a barre bidimensionale di identificazione e con un ologramma che rende impossibile la contraffazione. Sono sette i varchi elettronici istallati: via Ascanio Persio angolo vico Ascanio Persio; via Volta angolo via Lucana; via delle Beccherie; via Roma angolo via Lucana; via Stigliani angolo vico XX Settembre; via Bruno Buozzi; via Daddozio.

Gli orari di divieto di accesso concordati con le associazioni di categoria sono: nel periodo invernale dalle 20.30 alle 22.30 per i giorni feriali, nei giorni festivi dalle 10 alle 14 e dalle 17 alle 22.30. Nel periodo estivo nei giorni feriali dalle 21 alle 24 e nei giorni festivi dalle 10 alle 14 e dalle 17 alle 24. Il regolamento individua anche tre aree pedonali: piazza Vittorio Veneto con parte di via del Corso e parte di via San Biagio; piazza del Sedile; via Ridola.

Inoltre, individua diverse tipologie di permessi di accesso alla ztl: per prestazioni sanitarie domiciliari, per residenti, domiciliati, clienti alberghi, autoscuole, esercizi commerciali ubicati nella ztl, categorie speciali di commercio, trasporto merci, trasporto preziosi, artigiani, autoriparazioni, enti pubblici, giornalisti, servizi di investigazione, servizi tecnologici, studi professionali, permessi temporanei e permessi orari. I rappresentanti delle associazioni di categoria hanno chiesto qualche giorni di tempo per confrontarsi con i propri associati sulla proposta di regolamento e hanno concordato di incontrarsi nuovamente con l’Amministrazione comunale il 25 gennaio.

“Subito dopo il regolamento verrà adottato”, assicura l’assessore Cappella. E aggiunge: “Con questo regolamento avvieremo, nei primi giorni di febbraio, la regolamentazione dell’accesso alla ztl attraverso un sistema elettronico all’avanguardia che sostituirà la presenza dei vigili urbani. Dopo due mesi di sperimentazione il regolamento diventerà operativo a tutti gli effetti. Ogni 6 mesi – conclude l’assessore – faremo il punto della situazione apportando, laddove fosse necessario, le opportune modifiche”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *