La Statua di Salvador Dali alla stazione Fal di Matera Centrale

Si chiama “Cavallo con orologio molle” e domina il piazzale antistante la nuova stazione Fal di Matera centrale, progettata dall’architetto Stefano Boeri. L’opera di Salvador Dalì, che simboleggia il rapporto tra il tempo e lo spazio, è esposta a beneficio di cittadini e turisti, nell ’ambito di un accordo sottoscritto tra Fal ed Emanuele Nicoletti, Direttore dell’esposizione di Salvador Dalí a Matera– La Persistenza degli Opposti. “Il comune obiettivo è quello di valorizzare il ruolo di Matera  come Capitale Europea della Cultura, attraverso segni tangibili e significativi del linguaggio artistico – afferma Nicoletti –  mettendo in insieme la suggestione della nuova stazione e la promozione della mostra Salvador Dalì  organizzata presso il complesso rupestre di Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci all ’interno dei Rioni Sassi di Matera, e realizzata in collaborazione del “Circolo La Scaletta” ed il patrocinio del Comune di Matera. L’accordo tra FAL e la Fondazione Ambrosiana per l’Arte e la Cultura, oltre all’esposizione della scultura, prevede che Fal promuova la mostra – evento di Matera nelle proprie stazioni ferroviarie e sui propri mezzi”. .

“Siamo onorati di ospitare questa bellissima scultura di Dalì dinanzi alla nostra nuova stazione di Matera centrale – afferma il Presidente delle Ferrovie Appulo Lucane,  Rosario Almiento – E’ una meravigliosa opera d’arte che ha sullo sfondo una grande opera architettonica realizzata a tempo di record. La nostra nuova stazione, i cui lavori sono iniziati a luglio del 2018 è accessibile già da gennaio scorso. Ora siamo nella fase finale di completamento dei lavori del fabbricato di stazione e in attesa di siglare un’intesa con il Comune di Matera per realizzare la riqualificazione di un’altra parte della piazza adiacente alla stazione che ne migliorerà l’accessibilità. Abbiamo già installato le biglietterie automatiche, i monitori informativi, ascensore e scala mobile. A breve, quindi, la stazione sarà definitivamente terminata ed aperta al pubblico in tutte le sue parti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *