Altamura diventa “Città che Legge”

Altamura compare fra gli 858 Comuni che hanno ottenuto dal Centro per il libro e la lettura del Mibact, d’intesa con l’ANCI, la qualifica “Città che legge” per il biennio 2020-2021 , valorizzando l’Amministrazione comunale che si impegni a svolgere, con continuità, politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio. La qualifica di “Città che legge” riconosce e sostiene la crescita socio-culturale delle comunità urbane attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.
Altamura che aveva presentato la candidatura a gennaio scorso, rientra tra le 73 città nella fascia tra i 50.000 e 100.000 abitanti
che hanno ottenuto questo riconoscimento sulla base di alcuni parametri richiesti: numero di librerie, di biblioteche pubbliche, di progetti scolastici, di festival ed iniziative culturali inerenti alla promozione della lettura.
Nelle prossime settimane si dovrà dar corso alla sottoscrizione del “Patto per la lettura” tra l’Amministrazione comunale, le altre istituzioni culturali pubbliche, le associazioni culturali, le biblioteche pubbliche, le scuole e gli operatori del settore, le librerie.
Insieme si potranno sviluppare progetti e iniziative per diffondere maggiormente la pratica della lettura nella comunità ricorrendo anche alle risorse messe a disposizione dal Ministero a questo scopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *