Arresti nel Salento per usura ed estorsione

La Guardia di Finanza di Lecce ha eseguito a Galatina nove arresti nei confronti di presunti componenti di un’associazione a delinquere, ritenuta vicina ad una famiglia mafiosa dedita ad usura, estorsioni, esercizio abusivo della raccolta del risparmio, riciclaggio e reimpiego di proventi illeciti e turbativa d’asta.
I militari, in esecuzione di specifici decreti emessi dall’Autorità Giudiziaria di Lecce, hanno provveduto a sequestrare 6 fabbricati, un opificio industriale, 13 beni mobili tra autovetture e motoveicoli, una società di capitali e due ditte individuali, oltre a somme depositate per 5 milioni di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *