Concluso all’istituto ‘Mattei’ di Maglie il corso di primo soccorso

Si è concluso a Maglie, presso l’IISS ‘Mattei’, il corso di primo soccorso, previsto dal Piano dell’Offerta Formativa per l’anno scolastico 2011-12. Il caso ha voluto che l’acquisizione del patentino per l’uso del defibrillatore da parte degli studenti e del personale dell’istituto salentino è coinciso con l’iniziativa della Rai e di altri enti, a cui, purtroppo, si sono aggiunte le tragiche notizie dei decessi di Vigor Bovolenta (giocatore di pallavolo), Piermario Morosini (calciatore) e, ultima in ordine di tempo, di Veronica Gomez (pallavolista). Episodi, questi, che hanno riacceso i riflettori sulle problematiche relative ai tanti decessi nel mondo dello sport, specie se le vittime sono persone ‘sane’.

Ora, la scuola di Maglie, può considerarsi all’avanguardia a livello nazionale, con personale e alunni maggiorenni preparati al Primo Soccorso e abilitati, appunto, all’uso del defibrillatore. Ciò si è potuto realizzare per la sensibilità riposta dai partecipanti al corso e dal Dirigente Scolastico, prof. Maurizio Sambati, nonché per la disponibilità del G.I.E.C. (Gruppo Intervento Emergenze Cardiologiche), nelle persone del direttore Giacinto Pettinati e degli istruttori Alessandro Valeri e Antonio Rizzello, ma soprattutto per la presenza del dottor Giuseppe Botrugno, medico e docente del ‘Mattei’ che ha tenuto il corso ed ha messo a disposizione della scuola il suo defibrillatore. Gli argomenti affrontati sono stati i seguenti:

• Igiene del primo soccorso; Alcolismo e tossicodipendenza; Contaminazioni accidentali; Avvelenamenti;

• Punture d’insetti, meduse, ecc ..; Morsi d’animali; trattamento delle ustioni e congelamento; Ustioni elettriche. ferite;

• Crisi ipoglicemiche; Crisi ipo e ipertensive; Crisi tachicardiche; Lipotimie e svenimenti; Crisi epilettiche;

• Annegamento; Incidenti stradali; Approccio al politraumatizzato; Vari tipi di trauma; Epistassi; Manovre di disostruzione delle vie aeree nei lattanti, nei bambini e negli adulti.

• Trasporto infermi; Principali manovre legate al primo soccorso; approfondimenti, completamento dei cartelloni sulle buone prassi da attuare nel primo soccorso.

• Manovre di primo soccorso; BLS laico e esame dell’infortunato;

• Uso del defibrillatore, Test finale, prova finale per l’acquisizione del brevetto per l’uso del defibrillatore.

Il Corso si è concluso mercoledì Il aprile 2012 con il superamento del test da parte di 35 studenti (di cui 25 maggiorenni) i quali hanno conseguito il patentino BLS-D. Inoltre, i medesimi alunni, consapevoli di aver acquisito dei comportamenti minimi, ma potenzialmente sufficienti, a salvare vite umane, hanno realizzato cartelloni murali indicanti le buone prassi per il primo soccorso. Tali cartelloni, affissi all’interno delle tre sedi dell’ Istituto, hanno ricevuto pieno apprezzamento e soddisfazione di tutta la popolazione scolastica.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *