Corte Costituzionale dà il via libera alla legge della Regione Puglia sull’obbligo di vaccinazione degli operatori sanitari

E’ giunto il via libera dalla Corte costituzionale alle Legge della Regione Puglia del 2018 che prevede l’obblico di vaccinazione degli operatori sanitari. Lo scorso agosto il Governo aveva presentato ricorso per l’intero impianto normativo e, con riguardo specifico, agli artt. 1, commi 1 e 2; 4 e 5.
In particolare, il ricorso era riferito all’articolo 1, dove nel comma 1 si prevedeva che con una deliberazione della Giunta regionale, venivano individuati i reparti ai quali potevano accedere i soli operatori sanitari che avessero osservato le indicazioni del Piano nazionale di prevenzione vaccinale (PNPV) vigente per soggetti a rischio per esposizione professionale. Per la Corte il ricorso è infondato perché la legge regionale in esame non considera la generalità dei cittadini, ma si indirizza specificamente agli operatori sanitari che svolgono la loro attività professionale nell’ambito delle strutture facenti capo al servizio sanitario nazionale, allo scopo di prevenire e proteggere la salute di chi frequenta i luoghi di cura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *