Dalla Basilicata a Montreal con i Radio Lausberg: la band porta musica e cultura del Parco del Pollino in Québec

Prosegue Québec Mon Amour, il progetto di scambio culturale tra Italia e Canada che, attraverso il linguaggio universale della musica, tiene vivo il dialogo tra due culture apparentemente lontane.

Dopo la Toscana, protagonista di questa nuova fase del progetto è la Basilicata, in particolare il comune di Viggianello, una perla poco conosciuta nell’area del Parco Nazionale del Pollino, che sarà rappresentata dai Radio Lausberg e dalla loro musica fortemente influenzata dalla tradizione.

Musicisti e appassionati cultori della storia e del folklore della propria terra d’origine, i Radio Lausberg porteranno oltre oceano anche la bellezza e la peculiarità della lingua della loro terra.

Il 19 giugno, all’interno del progetto a’Naca Basilicata, sostenuto dalla Fondazione Eni Enrico Mattei, parteciperanno al Workshop sui Dialetti Calabro Lucani che si terrà presso l’Istituto Italiano di Cultura di Montreal, insieme ad Antonio Rizzo, sindaco del comune di Viggianello, Susanna Boietti e Caterina Verrone, della Fondazione Eni Enrico Mattei, e al Professor Dario Brancato, dell’Università Concordia di Montréal.

Il 21 giugno varcheranno le soglie di un luogo simbolico e carico di significato per tutti gli italiani di Montreal, la Casa d’Italia, dove si esibiranno in occasione della Festa della Musica. Inoltre la band sarà in tour nelle principali città del Québec.

Alla vigilia della partenza Andrea Fornai, presidente di associazione Aeffe, racconta perché è nato il progetto: «i piccoli borghi nascondono la vera essenza della cultura italiana e meritano di essere mostrati e raccontati anche all’estero, dove da un lato tanti italiani e figli di italiani dimostrano un fortissimo attaccamento alla loro cultura di origine e dall’altro viene divulgata un’immagine molto stereotipata del nostro Paese».

Quebéc Mon Amour è un progetto di Associazione Aeffe, in collaborazione con Todo Media e Casa Nostra e insieme a numerosi partner istituzionali, tra cui Comune di Viggianello, Comune di Volterra, Comune di Piombino, Istituto Italiano di Cultura a Montréal e Consolato Generale a Montréal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *