Gip Taranto emette 4 ordinanze di custodia cautelare

Una donna controllava un sofisticato sistema di videosorveglianza installato in un immobile utilizzato come market dello spaccio di droga, in particolare eroina e cocaina, nel rione Tamburi di Taranto. Quattro le ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip Vilma Gilli su richiesta del sostituto procuratore Lanfranco Marazia e notificate dai carabinieri. Tre in carcere: Cosimo Nigro, di 58 anni; Marisa Marangione, di 55 (era già agli arresti domiciliari per reati specifici) e Anna Pia Balzo, di 29 anni, tutti pregiudicati. Ai domiciliari è finito un 24enne incensurato.
Sono accusati in concorso di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. L’attività di indagine ha avuto inizio nel dicembre 2017 a seguito di alcuni servizi di osservazione che rilevavano la presenza di numerosi tossicodipendenti nei pressi di uno stabile del quartiere Tamburi, trovati in possesso di dosi di eroina e cocaina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *