L’Ordine degli Ingegneri di Matera alla 3^ Giornata Nazionale dell’ingegneria della sicurezza

Il Consiglio Nazionale Ingegneri in collaborazione con l’ANCE, Corpo Nazionale dei VVF e Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, ha organizzato nell’ambito della 3a Giornata Nazionale dell’Ingegneria della Sicurezza il seminario dal titolo “Progettazione della sicurezza nei cantieri: Buone pratiche e questioni irrisolte per garantire un’efficace gestione degli appalti in sicurezza”.
L’ ormai consolidato appuntamento tra i professionisti operanti nel settore della Sicurezza nell’edizione 2015 sarà incentrata sul binomio “Sicurezza & Appalti” con un ampio parterre di relatori tra cui figura anche il Vice Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Matera Ing. Rocco L. Sassone in qualità di rappresentante del Consiglio Nazionale degli Ingegneri.

L’assise di Roma, che si terrà nelle sede Ance, Sala Colleoni, in Via A. Guattani 16, sarà un qualificato momento di confronto sulle normative di legge, sulla loro applicazione e le problematiche connesse.

Apriranno i lavori alle 9.30 oltre ad Armando Zambrano Presidente del CNI, il Presidente dell’Ance Claudio De Albertis, Gaetano Fede del CNI, Massimo Sessa Presidente Reggente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, Donato Ceglie Magistrato a Bari, Antonella Milieni del Ministero del Lavoro, Fabrizio Benedetti dell’INAIL, Leonardi Antonio  del Coordinamento delle Regioni, Stefano Bergagnin del GdL sicurezza CNI e Gabriella Magri dell’Ordine degli Ingegneri di Parma.
Nella tavola rotonda pomeridiana, presentata dal giornalista di Sky Gianluca Semprini, ci si confronterà su “Buone pratiche e questioni irrisolte per garantire un’efficace gestione degli appalti in sicurezza”. Interverranno la professoressa Nicotra Consigliere dell’ANAC, l’Ing. Dibennardo Direttore Centrale della progettazione dell’ANAS, Edoardo Bianchi di ANCE, Marco Garantola di CNCPI, Rocco L. Sassone del GdL Sicurezza CNI, Massimo Sessa del Consiglio Superiore LL PP, Andrea Cini del Coordinamento delle Regioni, Paolo Pennesi del Ministero del Lavoro e Alessio Toneguzzo dell’Ordine Ingegneri di Torino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *