Traffico illegale di carburante nel foggiano. Le Fiamme Gialle sequestrano 7 autoarticolati

Gasolio e carburante per veicoli importato illegalmente e rivenduto nelle campagne del foggiano, per un illecito che ha sottratto alle casse dell’erario circa 80mila euro di tasse ed imposte. Per questo motivo 10 persone sono state denunciate dalla Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Foggia, a seguito di due distinte operazioni coordinate dalla locale Procura della Repubblica, finalizzate al contrasto del traffico illecito di prodotti energetici immessi in consumo nel territorio foggiano senza pagare le imposte dovute (IVA e Accise).
Le Fiamme Gialle hanno intercettato nelle campagne di Cerignola ed in generale del Basso Tavoliere un continuo ed insistente transito di diversi autoarticolati, chiusi o telonati, con targa di un paese dell’Europa dell’est che hanno attirato l’attenzione dei militari. Dalla documentazione esibita dai conducenti dei mezzi, è risultato che i mezzi trasportavano un isolante utilizzato nell’edilizia, cosiddetto “disarmante”; dalle successive analisi chimiche del campione è emerso che si trattava di un prodotto energetico destinato all’autotrazione, quindi introdotto illecitamente sul territorio della capitanata.
Gli interventi hanno permesso di sequestrare complessivamente 64.000 litri di carburante destinato all’autotrazione, 7 autoarticolati e di denunciare a piede libero 10 soggetti all’Autorità Giudiziaria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *