ARCELORMITTAL Taranto, Prisciano (Fim-Cisl): “Basta con i saccheggi alle auto dei dipendenti”

Alla luce dell’odierno esposto presentato dai delegati di Fim-Cisl, Fiom-Cgil e Uilm-Uil, in merito agli atti vandalici ai danni delle auto dei lavoratori, che si consumano nei parcheggi dello stabilimento ArcelorMittal di Taranto,  si trasmette breve considerazione del segretario generale aggiunto della Fim Cisl Taranto Brindisi, Biagio Prisciano:
«Siamo stanchi, non ne possiamo più. Basta con i saccheggi alle auto dei dipendenti. Ormai sono anni che denunciamo questo scempio. A pagare non possono essere sempre i lavoratori.  Chiediamo ancora una volta agli organismi istituzionali  preposti – ai quali come sindacato oggi abbiamo scritto – di attuare misure di vigilanza, attivando una maggiore sorveglianza delle aree di parcheggio dello stabilimento ArcelorMittal. Un disagio che manifestiamo da molto tempo. Alla continua cassa integrazione si aggiungono  i furti o i danneggiamenti alle auto nei parcheggi delle portinerie. Danni di migliaia di euro che si impattano sull’economia della famiglia».
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *