Bawer Olimpia Matera, preso Gabriele Giarelli

Ancora una nuova acquisizione da parte della Bawer Olimpia Matera: infatti Gabriele Giarelli vestirà la casacca biancoazzurra nel Campionato Nazionale di Basket Serie A2 Silver 2014/2015.
Giarelli, classe 1993, 198 centimetri, è un’ala piccola/ala grande che proviene da San Giovanni Valdarno, in provincia di Arezzo. Ha giocato a Montecatini, seguendo l’ascesa della squadra dal 2008 ai nostri giorni, dalla DNC alla DNB, fino a vincere la Coppa Italia di categoria, a disputare i playoff di serie e a partecipare alle finali nazionali Under 19 di Eccellenza. E’ stato convocato più volte da Stefano Sacripanti ai raduni della Nazionale Under 20, non riuscendo tuttavia a entrare nel roster che ha preso parte ai diversi tornei ufficiali.
“Ho accolto con favore l’ingaggio della Bawer Olimpia Matera” – afferma Gabriele Giarelli – “conoscendone il recente passato, i risultati e il metodo di lavoro di coach Di Lorenzo – che mi ha subito dato un’ottima impressione, avendo scambiato con lui alcuni punti di vista per telefono. Per me questa è una nuova categoria e non vedo l’ora che inizi la stagione per dare il mio contributo al fine di raggiungere ottimi risultati. Anche il pubblico del PalaSassi, di cui ho appreso la particolare energia, ci sarà di stimolo per dare il massimo in ogni partita.”
“Una squadra tutta nuova e un nuovo coach sono le migliori premesse per affrontare le imprese della Serie A2 Silver, che si annuncia piena di insidie e di concorrenti alquanto titolati” – sono le parole del presidente della Bawer Olimpia Matera, Pasquale Lorusso. “Stiamo lavorando alacremente per offrire al nostro pubblico un roster solido e ricco di spunti interessanti. I due americani promettono giocate efficaci e altamente spettacolari, affiancati da giocatori giovanissimi e talentuosi e da alcuni capisaldi di provata esperienza. Ora tocca a coach Di Lorenzo, che raccoglie una stima incondizionata da parte dei giocatori e di tutta la dirigenza societaria, mettere a punto il collettivo affinché sia pronto già a partire dalla prima partita di campionato.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *