BI3 e CNA per autoriparatori pronti alle nuove normative

Il tagliando per l’auto non va fatto più per forza solo nel punto di acquisto della nuova vettura per mantenere la garanzia, ma anche presso le officine meccaniche che utilizzeranno determinati prodotti conformi al BER 461.

E così ogni automobilista potrà continuare ad utilizzare il meccanico di fiducia anche per i tagliandi delle nuove vetture oltre che per le riparazioni. A stabilirlo è l’ex legge Monti, oggi regolamento BER 461. Il CNA della provincia di Matera ha chiamato a raccolta i suoi iscritti ed in collaborazione con BI3 e l’ing. Sergio Giraldi esperto di Autofficine.pro del Circuito Group Auto Italia in un percorso di cinque appuntamenti approfondiranno altrettanti aspetti per essere pronti ad aggredire questa nuova fetta di mercato con competenza. Durante il primo incontro, i circa 30 iscritti di Matera e provincia, hanno studiato la normativa e le sue richieste, nei prossimi incontri invece si avvieranno delle sezioni più pratiche.  I costruttori hanno ora l’obbligo di fornire gli schemi e le informazioni relative le nuove vetture, soprattuto quelle di nuova concezione con una componente elettronica molto presente. Questo mette tutti su uno stesso piano, autoriparatori privati e concessionarie di marca. I computer per le diagnosi, i programmi, l’analisi dei dati, tutti aspetti con cui spesso “i meccanici” generici non hanno molta dimestichezza. Oltre a questo, il corso colma anche altre lacune legate ad esempio all’evoluzione dei motori diesel e benzina nel tempo, le alimentazioni alternative Gpl e metano, il famigerato “filtro antiparticolat” noto più per le problematiche all’automobilista per i suoi benefici ed infine il climatizzatore e il gas R134 a forte impatto ambientale. BI3 durante il corso seguirà gli iscritti invece per la fase di accoglienza e soddisfazione del cliente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *